Nasce un nuovo profilo d’eccellenza in campo forestale: al via la formazione di nuove figure professionali nell’istituto “Fanfani Camaiti” di Pieve Santo Stefano. Coinvolte anche le aziende di Casentino e Valtiberina.  

E’ stato presentato martedì 9 luglio nell’istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Fanfani Camaiti” di Pieve Santo Stefano, il nuovo progetto di formazione professionale attivato grazie alla Strategia delle Aree Interne di Casentino e Valtiberina. Il percorso di studi, che prenderà il via a gennaio 2020, sarà articolato in 800 ore di cui 560 teoriche e 240 di stage nelle aziende delle due vallate. La frequenza del corso che sarà completamente gratuito, darà diritto all’acquisizione di 15 crediti universitari di cui 3 crediti di lingua inglese. Il calendario delle lezioni prevede una parte teorica che si svolgerà nei mesi che vanno da gennaio a maggio, una parte relativa a stage aziendali in programma da giugno a luglio ed esami di profitto per il conseguimento del diploma nei mesi di settembre e ottobre. Sono già 20 le aziende che hanno manifestato interesse verso la nuova figura professionale e che valuteranno quindi la possibilità di un’immediata assunzione. “Si tratta di un’importante possibilità per i giovani del territorio che potranno specializzarsi nella forestazione diventando così figure d’eccellenza, con possibilità concrete di lavoro” ha dichiarato il porta voce della Strategia Aree Interne Casentino Valtiberina Roberto Pertichini. Il finanziamento regionale previsto per l’attivazione del percorso è pari a 120 mila euro e prevede il coinvolgimento di docenti universitari specializzati nella materia boschiva che terranno le lezioni teoriche del corso. “La forestazione è un tema importante per le nostre vallate e la richiesta di figure competenti e professionali da parte delle aziende del settore è in continuo aumento – ha dichiarato il presidente dell’Unione dei Comuni della Valtiberina Alessandro Polcri – la possibilità di conseguire un diploma innovativo che attribuisce competenze specifiche è un’opportunità importante che spero venga colta, anche perché ci sono buone opportunità lavorative”. L’agenzia di formazione Dream, presente all’incontro, tramite il suo responsabile Fabrizio Grassani, si è detta disponibile a valutare le figure professionali che otterranno il diploma per un eventuale inserimento diretto in azienda. “Il nuovo percorso di formazione è davvero un’occasione importante per la Valtiberina – ha dichiarato la preside dell’istituto Laura Cascianini – di solito sono i nostri ragazzi a doversi muovere per studiare mobilitandosi verso le città più grandi, questa volta invece sarà l’Università a venirci incontro, offrendo corsi di alta qualità. E’ importante ricordare anche l’opportunità offerta dal nostro convitto, che permette agli studenti che vengono da fuori di rimanere a studiare vicino all’istituto soggiornando nella struttura a prezzi agevolati”. Il percorso è rivolto a giovani e adulti occupati e non occupati in possesso del diploma di scuola secondaria superiore, a coloro che sono in possesso dell’ammissione al quinto anno di istruzione secondaria superiore e a coloro che non sono in possesso del diploma di scuola secondaria superiore previo accreditamento delle competenze acquisite in precedenti percorsi di istruzione, formazione e lavoro successivi all’assolvimento dell’obbligo di istruzione.