Il sindaco di Castel San Niccolò Antonio Fani in visita a Caloveto (Cs). I due comuni hanno stretto amicizia in vista di un futuro gemellaggio tra le due comunità, legate da sempre.

Sono tanti i cittadini di Caloveto, un paesino dell’entroterra calabrese in provincia di Cosenza, emigrati anni fa nel comune di Castel San Niccolò in cerca di lavoro. E proprio questo forte legame che si è creato nel tempo tra i due paesi, ha dato vita ad un progetto futuro di gemellaggio che renderà i due comuni ancora più vicini. Il sindaco di Castel San Niccolò Antonio Fani è stato ricevuto martedì 16 luglio nella sede comunale di Caloveto dove ad accoglierlo c’era il sindaco Umberto Mazza e tutta l’amministrazione. “Sono rimasto molto sorpreso dalla bellezza di questo paese e del paesaggio che lo circonda – ha dichiarato Fani – ho ricevuto davvero una bella accoglienza e ne sono grato. L’ufficializzazione di questa amicizia parte da lontano, considerato che tanti cittadini del nostro comune hanno qui le loro radici. Abbiamo pensato di dare vita ad un gemellaggio proprio per unire ancora di più le due comunità”. Soddisfatto anche il sindaco di Caloveto Umberto Mazza che ha dichiarato: “Abbiamo ricevuto la visita dell’ingegnere Antonio Fani, sindaco di Castel San Niccolò’, paese dell’entroterra toscano in provincia di Arezzo, in cui sono residenti tanti nostri compaesani. Dopo uno scambio su tradizioni, usi e storia delle realtà di Caloveto e Castel San Niccolò, abbiamo deciso di intraprendere un discorso su un prossimo “gemellaggio” tra i due paesi”.