Si è conclusa con successo l’esperienza che ha coinvolto alcune classi degli istituti casentinesi IISS “Galileo Galilei” e ISIS “Enrico Fermi” attraverso la partecipazione degli studenti a percorsi di conoscenza e approfondimento del territorio in cui vivono. Il progetto si è inserito nel Pcto – Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento – ed è promosso dalla Strategia d’Area Casentino Valtiberina, all’interno della progettualità che riguarda le comunità educanti.

Artigianato, storia, tradizioni, cultura: il servizio Cred, dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino, è entrato nelle scuole con un progetto nuovo che puntava ad arricchire la conoscenza dei ragazzi della realtà in cui vivono, stimolando le loro idee, il senso di appartenenza ma anche le loro ambizioni lavorative. Sono state 22 le ore che in ogni scuola sono state dedicate al progetto, con incontri pomeridiani che prevedevano attività di simulazione di percorsi lavorativi, analisi e riflessione sulle filiere produttive del Casentino, formazione sui vari modelli di lavoro che offre la vallata, attraverso questionari materiale specifico. Al termine del percorso gli studenti hanno redatto delle relazioni che hanno poi esposto al resto della classe.

“E’ stata una bellissima esperienza – ha dichiarato la presidente dell’Unione dei Comuni Eleonora Ducci – i ragazzi si sono dimostrati interessati e hanno partecipato al progetto con entusiasmo, individuando fin da subito luoghi, oggetti, persone o storie da scoprire e raccontare, con l’obiettivo di divulgarli e farli conoscere attraverso elaborati che hanno poi esposto alle loro classi. Il progetto ha permesso di approfondire le loro conoscenze sulla vallata cercando di dare degli spunti e degli stimoli che fossero utili anche in una prospettiva futura di lavoro”.

 

Continua la lettura