Al via il contributo a favore delle famiglie con figli disabili minori. Il termine per presentare le domande scade il 30 giugno.

La Regione stanzia un contributo a sostegno delle famiglie con figli disabili minori: le domande dovranno essere presentate entro il 30 giugno all’Unione dei Comuni Montani del Casentino, ente incaricato di concedere l’aiuto. Il contributo è previsto per il triennio 2019 – 2021 ed è pari a 700 euro per ogni minore disabile che possiede un’accertata sussistenza della condizione di handicap grave di cui all’articolo 3, comma 3, della Legge 5 febbraio 1992, n 104 (Legge-quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate). Ai fini dell’erogazione dell’aiuto, è considerato minore anche il figlio che compie il diciottesimo anno di età nell’anno di riferimento del contributo previsto per tutti i cittadini residenti nei comuni dell’Unione e per il comune di Pratovecchio Stia, che presentano la relativa domanda entro il 30 giugno di ciascun anno di riferimento. La stessa domanda deve essere presentata dalla madre o dal padre del minore disabile, o da chi esercita la patria potestà. I contributi concessi sono comunicati alla Regione che provvede ai relativi pagamenti. I requisiti per la concessione sono i seguenti:

  1. a) il genitore che presenta domanda deve far parte del medesimo nucleo familiare del figlio minore disabile per il quale è richiesto il contributo;
  2. b) sia il genitore, sia il figlio minore disabile devono essere residenti in Toscana, in modo continuativo da almeno ventiquattro mesi, in strutture non occupate abusivamente, dalla data del 1° gennaio dell’anno di riferimento del contributo;
  3. c) il genitore che presenta domanda e il figlio minore disabile devono far parte di un nucleo familiare convivente con un valore dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non superiore ad euro 29.999,00. I cittadini si possono rivolgere agli uffici dell’Unione dei Comuni per ricevere sia la modulistica che ulteriori informazioni (0575 507286). I moduli per la domanda possono essere scaricati direttamente dal sito dell’Unione dei Comuni.