Dopo il passaggio delle consegne tra il Comune di Pratovecchio Stia e Poppi, come capofila dell’Ambito Turistico del Casentino, è ripresa l’attività promozionale in vista della stagione turistica 2022.

I primi eventi a cui ha partecipato l’Ambito Turistico del Casentino sono stati quelli di Napoli, BMT borsa mediterranea del turismo che si è svolta dal 18 al 20 marzo, di Parigi, Destination Nature che si è svolta dal 16 al 19 marzo  e la BIT di Milano, il maggior evento di promozione turistica d’Italia, svoltosi dal 10 al 12 aprile.

Ottimi riscontri si sono registrati sia nella manifestazione di Napoli che di Parigi, ma è stata sopratutto la Bit di Milano a far ben sperare per la stagione. Altissima la richiesta di località turistiche di stampo naturalistico con attitudine alla biodiversità e all’autenticità dei territori con ampia ricerca di luoghi legati alla cultura magari attraversati da cammini e ciclopiste.

E’ evidente che l’offerta dell’Ambito Turistico Casentino risponde egregiamente alla richiesta dei tour operator.

Le prenotazioni del periodo pasquale fanno ben sperare e il tempo buono dovrebbe aiutare ad avere una Pasqua piena di turisti in Casentino, come buone sono le prospettive per tutta la stagione.

D’altronde l’ottimo lavoro svolto dall’Ambito Turistico negli anni precedenti ha portato a numeri di presenze turistiche di rilievo nel 2021 (159.605 +40%), già i risultati del 2020 avevano evidenziato l’ottima capacità di intercettare la domanda di turismo nel periodo pandemico e questo si è confermato nel 2021, tanto da mettere il Casentino tra fli Ambiti Turistici più dinamici in assoluto sommando gli anni 2020 e 2021 nella Regione Toscana, e il primo se si considerano  quelli di carattere montano/collinare insieme alla Val d’Orcia.

Questi buoni risultati non ci devono far distogliere l’attenzione da quelli che sono gli obiettivi dell’Ambito dei prossimi anni, che dovrà continuare a lavorare per una interazione vera ed efficace tra gli operatori turistici ovvero tra coloro che offrono servizi e coloro che li domandano attraverso i turisti che accolgono.

Questo punto deve diventare la vera ossessione dell’Ambito Turistico del Casentino. Per questo la Regione Toscana ha pubblicato un bando per il finanziamento delle attività degli Ambiti Turistici per coprire la loro operatività fino a tutto il 2023, ovviamente l’Ambito Turistico del Casentino farà la sua parte per ottenere il massimo delle risorse ad esso riservate e si impegnerà per spenderle al meglio, in base a quanto indicato nel bando stesso.

Continua la lettura