Pratovecchio Stia, il Sindaco interviene sulla questione del nuovo supermarket. Convocate le categorie economiche

“In questa vicenda l’amministrazione ha sempre operato in piena trasparenza e continuerà a farlo”. Con queste parole Nicolò Caleri, Sindaco di Pratovecchio Stia, commenta l’annuncio della convocazione delle categorie economiche per aggiornarle sulle evoluzioni del procedimento inerente la costruzione di un nuovo supermercato in Pratovecchio Stia. “Oggi abbiamo appreso – continua Caleri – che il tecnico comunale responsabile delle attività produttive ha deciso di rovesciare il proprio precedente parere e concedere il nulla osta al rilascio del permesso a costruire. Non è la posizione politica ad essere cambiata – prosegue il Sindaco, “Sono le deduzioni di un tecnico, oggi opposte rispetto a quelle di solo pochi mesi fa. Vista la complessità degli eventi che si sono succeduti e la rilevanza pubblica della questione, è opportuno precisare l’evoluzione dei fatti così che gli operatori economici e la cittadinanza possano aver chiare competenze e responsabilità di ognuno”.

Si parla appunto di costruire un nuovo supermarket nei pressi del Kauzen Stadium, con una richiesta e un progetto già presentati da un proponente. Il fatto in sé aveva causato reazioni preoccupate soprattutto negli operatori economici locali, che vedevano possibili svantaggi dall’arrivo del nuovo supermarket; un iter che al momento era stato sospeso, perché il Comune di Pratovecchio Stia deve aggiornare il proprio regolamento sui nuovi insediamenti commerciali, specificando – come richiesto dalla Regione Toscana – i limiti di superficie di vendita. “Il regolamento esistente, che viene dal 2013, non aveva fissato questi limiti, dunque noi abbiamo deciso di avviare il procedimento per adeguarlo”. In attesa di questa decisione il responsabile tecnico aveva messo in standby la domanda, cosa che lo stesso Sindaco aveva anche pubblicamente comunicato. A supporto dell’attività propria e di quella dell’ufficio preposto, l’Amministrazione ha anche deciso di acquisire un parere legale, che ha confermato le basi normative della decisione di diniego assunta. Ora invece, “Esercitando l’autonomia che la legge gli attribuisce”, prosegue il Sindaco Caleri, “Il responsabile dell’area attività produttive ha ribaltato le sue deduzioni dichiarando la propria intenzione di rilasciare il nulla osta alla concessione del permesso a costruire. Tale provvedimento ha un orientamento opposto a quanto dallo stesso responsabile affermato il 26 aprile, quando fu emesso un diniego, e al parere legale che ha confermato la basi normative della prima decisione”. Ovviamente il Sindaco ha chiesto spiegazioni al tecnico su quanto è accaduto. “Nelle proprie missive il responsabile del procedimento motivava la propria seconda decisione, ma senza mai indicarne la ragione del cambiamento e soprattutto senza dirci cosa nel frattempo fosse mutato. Alla base di tale decisione il responsabile del procedimento indicava alcuni punti di non condivisione nel merito del parere legale, oltre al timore che, in caso di causa legale avanzata da Euroausonia, la responsabilità risarcitoria sarebbe ricaduta su di lui. La decisione in merito al rilascio del permesso a costruire, ci teniamo a rimarcarlo, è per legge esclusivamente a carico del responsabile tecnico delle attività produttive e questi, come da lui stesso affermato più volte, ha assunto tale condotta in piena autonomia decisionale”. Il Sindaco conclude: “Stiamo provvedendo a convocare un incontro con la associazioni di categoria, mettendoci a disposizione degli operatori economici e della cittadinanza per fornire tutti i chiarimenti che saranno richiesti, confermando che ovviamente tutti gli atti sono accessibili da parte di chi ne avesse interesse”.

Poppi, 02 agosto 2018.

Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa (334-6520531)

Il Bando scade il Monday August 20th, 2018